Titolo originale: Satana, il dramma dell’umanità

Regia: Luigi Maggi

Paese: Italia

Anno: 1912

Genere: drammatico

Lunghezza: 1960 metri

Colore: bianco e nero

Audio: muto

Soggetto: Guido Valente, ispiratosi al Paradiso Perduto di John Milton e alla Messiade di Friedrich Gottlieb Klopstock

Sceneggiatura: Guido Valente

Fotografia: Giovanni Vitrotti

Produzione: Società Anonima Ambrosio, Torino

 

CAST

Satana: Mario Bonnard

Gesù Cristo: Mario Voller-Buzzi

Furio: Enrico Lupi

Maria, la fioraia: Giuseppina Ronco

La cortigiana Fiammetta: Mary Cleo Tarlarini

Una cortigiana: Margherita (Rina) Albry

 

NOTE

L’opera, divisa in due parti e quattro atti ambientati in epoche diverse, è un importante contributo al linguaggio cinematografico grazie alla resa di una struttura che collega episodi ed epoche differenti con un uno stesso tema. Il film ripercorre nei quattro atti la presenza di Satana e il suo rapporto con l’umanità in quattro epoche diverse: Satana contro il Creatore nel Paradiso Terrestre, Satana contro il Redentore ai tempi di Cristo, Il demone verde, ossia Satana nel Medioevo, in epoca medievale, e infine Il demone rosso, ossia Satana nella vita moderna.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *