Il dantismo nell’Istituto di Studi Superiori dal 1865 al 1921

Biblioteca Umanistica, Sede di Lettere, 28 ottobre – 10 dicembre 2015

 

L’esposizione  illustra il periodo dal 1865 fino all’altro centenario dantesco del 1921. Negli annali della critica tale periodo, ampio quanto la vita di Dante, viene chiamato della “Scuola storica”. Dalle stanze della Sezione di Filosofia e Filologia dell’Istituto di Studi Superiori  di Firenze, dalle sale della sua Biblioteca mossero molti dei protagonisti del metodo storico-comparativo:  tutti, da Pasquale Villari, Domenico Comparetti, Girolamo Vitelli fino a Pio Rajna, Guido Mazzoni, Giuseppe Vandelli, ci hanno lasciato studi e ricerche, ora ripercorribili nei fondi speciali e di pregio della sede di Lettere della Biblioteca Umanistica, dalle cui preziose raccolte sono tratti i documenti esposti in questa mostra.
L’inaugurazione, prevista per il 28 ottobre, sarà preceduta da una presentazione (ore 17:00, Sala Comparetti), con i saluti di Stefano Mazzoni (presidente del Comitato scientifico della Biblioteca Umanistica) e di Floriana Tagliabue (direttore della Biblioteca Umanistica) e gli interventi degli studiosi Joël F. Vaucher-de-la Croix sulla critica dantesca fiorentina nel periodo oggetto della mostra, e Piero Pacini sugli illustratori di Dante.
Nel corso della mostra si terranno due eventi collaterali:

19 novembre, ore 17:00 (Sala Comparetti):  Non giudicare superbi e falsari: viaggio nella Divina Commedia con suggestioni di violino (Massimo Seriacopi: introduzione ai canti, Riccardo Pratesi: declamazione, Marco Papeschi: violino)

25 novembre, ore 17:00 (Sala Comparetti):   Dante 2.0: 1001 modi per leggere Dante, performance di letture a cura del gruppo di scrittura creativa SCF.

 

DEPLIANT PDF

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *